uguali e diversi

in iowa i tassisti sono uguali agli allevatori di maiali, i coltivatori di pannocchie come gli impiegati, i manager come i barbieri. semplici, genuini, grassi.

a washington, invece, accanto ai palazzi lucidi della rappresentanza del potere ci sono i poveri e i barboni, giovani e vecchi, e a quei palazzi ti portano tassisti immigrati, con inglese stentato e dignità da vendere.

that’s ammerica!

Annunci

1 commento

  1. […] destra (e non solo) italiana, e non sembra recepire la mie riflessioni più pacate. tutti i tassisti immigrati dicono che qui, in questi usa all’apaprenza così chiusi, si vive bene, ma il […]


Comments RSS TrackBack Identifier URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...